Una volta che avrai purificato il tuo organismo e lo avrai rigenerato sarà necessario consolidare i risultati raggiunti.
A tale scopo occorre innanzitutto limitare gli alimenti e le bevande che apportano tossine al tuo organismo. Inoltre, per quanto ti è possibile, cerca di evitare l’esposizione alle tossine provenienti dall’ambiente: ad esempio, se fai dei lavori in cui è prevista la presenza di molta polvere o pulviscolo, indossa una mascherina; non fumare (evita anche il fumo passivo).
Affrontiamo dettagliatamente come migliorare qualitativamente la propria alimentazione durante il periodo di rigenerazione nel prossimo paragrafo.

CAMBIARE STILE DI VITA
Come abbiamo già sottolineato all’inizio, sappiamo che il 95% delle malattie sorge a causa di uno stile di vita errato. Perché pensi che malattie come il cancro, l’ipertensione e il diabete sono chiamate anche “malattie da stile di vita”? Proprio perché per lo più sono causate da stili di vita sbagliati e malsani.
Se fai parte di coloro che regolarmente si servono nei fast food, bevono litri di caffè, fanno solo vita sedentaria senza mai uscire all’aria aperta, sono continuamente sotto stress e sono allergici al solo pensiero di fare attività fisica, allora vale la pena di soffermarsi un attimo a valutare il proprio stile di vita.
Seguire questa via equivale a continuare ad inondare l’organismo di sostanze chimiche che possono far insorgere serie malattie.
Si commette pertanto il peggior delitto nei confronti di se stessi nel caso in cui, pur sapendo tutto ciò, si preferisce non cambiare stile di vita per non rinunciare alle solite abitudini. Praticamente qualsiasi malattia, dal diabete alle cardiopatie e persino la depressione, affonda le sue radici nello stile di vita che si conduce negli anni.
Abitudini fatali come il fumo, l’alcolismo, le sostanze stupefacenti, o anche l’assoluta mancanza di moto e l’alimentazione sregolata sono la premessa delle malattie da stile di vita.
Migliorare il proprio stile di vita è quindi un rimedio universale utile praticamente per ogni malattia, dove per stile di vita corretto si intende necessariamente una sana alimentazione, regolare attività fisica, gestione dello stress e rinuncia alle abitudini nocive. Anche dei piccoli passi in questa direzione ti daranno subito un risultato tangibile. È sufficiente iniziare a svolgere con regolarità una qualsiasi attività fisica per scoprire di essere capaci di controllare l’appetito e di avere meno voglia di fumare.

Il passo fondamentale è comprendere che lo stile di vita che stai seguendo non è realmente il meglio che puoi avere per te stesso. Una volta convinto di questo, ti renderai conto che sei in grado di cambiarlo.
Qualsiasi cambiamento nel tuo stile di vita per migliorare la tua salute ti avvicinerà a molti altri cambiamenti virtuosi: se inizi a mangiare correttamente in breve tempo ti verrà voglia di intraprendere qualche sport, e viceversa, fare sport ti condurrà a nutrirti in modo più sano.
Il primo e fondamentale passo da fare è riconoscere la propria responsabilità nei confronti di se stessi per quanto riguarda la propria salute. Quindi occorre iniziare a organizzare il proprio tempo in modo da trovare lo spazio necessario per fare ciò che abbiamo deciso di fare per noi stessi. Per contro si ridurrà il tempo che era prima dedicato alle attività dannose. Ascoltare il proprio organismo può aiutarci: spesso esso ci dà segnali su cosa dovremmo o non dovremmo mangiare.
Non aspettarti che il cambiamento avvenga in un giorno: le tue abitudini sono il frutto di anni di vita. Per cambiarle occorrerà comunque un certo tempo. Ma ricorda: se sarai costante nel perseguire un sano stile di vita, inizierai di nuovo ad amare il tuo corpo, e in sintonia con il tuo organismo potrete migliorare la tua salute riuscendo nello stesso tempo a limitare al massimo l’intervento medico.