L’uso di integratori di vitamina B rappresenta una speranzosa profilassi verso l’emicrania con aura e da ciclo mestruale.

Vi riporto l’estratto di un’interessante rassegna pubblicata su Biomed Research International, che ha valutato l’effetto della somministrazione di alcune vitamine (B-2B-6B-12CE) sull’emicrania.

La vitamina B-2 (riboflavina) risulta essere la più efficace per il controllo di questo problema che, secondo una recente ricerca condotta da GfK Eurisko, affligge il 55% degli italiani con un grado di intensità da normale a forte, e con una frequenza media di una o due volte al mese.

Prendendo in esame la maggior parte degli studi clinici analizzati, è emerso che la somministrazione di B-2 (50-400 mg al giorno) può aiutare al controllo dei sintomi prevenendo gli attacchi, riducendo frequenza e intensità di emicrania e cefalea.

Anche la vitamina B-12 e l’acido folico sono stati accomunati al controllo di questo disturbo, in particolare in caso di un livello eccessivamente alto di omocisteina, aminoacido che rappresenta un fattore di rischio e di malattia cardiovascolare.

Per le vitamine E e C sono stati evidenziati anche effetti antiossidanti e antinfiammatori che possono contribuire alla diminuzione della sintomatologia dell’emicrania.

 

Bibliografia
Shaik MM, Gan SH. Vitamin supplementation as possible prophylactic treatment against migraine with aura and menstrual migraine. Biomed Res Int.2015;2015:469529.

 

Scopri TASTY B di Coral Club, l’ integratore di Vitamina B.