La notizia arriva dagli USA: il consumo di integratori è associato a stili di vita salutari.

È un dato importate, in quanto gli USA sono la patria degli integratori: si stima, infatti, che oltre la metà della popolazione statunitense assuma tali prodotti.

Questa notizia è stata fornita utilizzando il peer-review (processo che controlla la qualità e la fondatezza dei lavori scientifici) ed è pertanto attendibile.

Nel 2009 sono stati intervistati 300 nutrizionisti professionisti sul loro utilizzo di tali prodotti e l’eventuale raccomandazione ai loro pazienti.

I numeri parlano chiaro e mostrano che gli abituali consumatori di integratori alimentari sono maggiormente predisposti ad avere abitudini sane e precisamente seguono diete equilibrate, praticano attività fisica regolarmente, mantengono il peso forma ed evitano di fumare.

La rassegna di studi indica anche che gli americani che assumono integratori alimentari sono orientati a mantenere comportamenti salutari a lungo termine e non in maniera transitoria.

Il principale utilizzo riguarda la salute ossea (58%), seguita dal benessere generale (53%) e dalla correzione di alcune carenze nutrizionali (42%).

Bibliografia
Annette Dickinson, Leslie Bonci, Nicolas Boyon and Julio C Franco. Dietitians use and recommend dietary supplements: report of a survey. Dickinson et al. Nutrition Journal 2012, 11:14.