Ricercatori della Oregon State University hanno scoperto che la carenza di vitamina E può causare danni neurologici che possono essere associati allo sviluppo di patologie come il morbo d’Alzheimer.

Lo studio, condotto su animali e pubblicato sul Journal of Lipid Research, è stato cofinanziato dall’Istituto Nazionale per la Salute americano.

I ricercatori hanno dimostrato che gli animali nutriti con una dieta povera di vitamina E avevano una riduzione di circa il 30% dei livelli di DHA-PC, importante componente della membrana cellulare del neurone.

In particolare, la nuova ricerca ha studiato i livelli dei lisofosfolipidi, composti richiesti per il trasporto del DHA al cervello e che sono fondamentali per la riparazione della membrana cellulare.

È stata osservata una riduzione del 60% dei lisofosfolipidi negli animali nutriti con una dieta carente di vitamina E.

Il DHA è un acido grasso della serie omega-3 presente nell’olio di pesce e lo studio ha dimostrato che la vitamina E è necessaria per prevenire la perdita di questa molecola fondamentale per il nostro cervello.

Il cervello umano è ricco di DHA, ma l’organismo non è in grado di sintetizzarlo: ha bisogno della presenza dei lisofosfolipidi per veicolare il DHA al cervello.

In mancanza di vitamina E si assiste alla riduzione di questi composti, che comporta il rischio di danno della membrana cellulare e di morte neuronale.

Altri studi recenti hanno anche osservato nell’uomo che un basso livello di DHA-PC nel sangue è un marker di alto rischio di sviluppare il morbo d’Alzheimer e che la vitamina E potrebbe rallentare la progressione di questa patologia.

Secondo i ricercatori, questa potrebbe essere una spiegazione del meccanismo protettivo della vitamina E contro lo sviluppo e la progressione dei danni neurologici.

Bibliografia
Jaewoo Choi, Scott W. Leonard, Katherine Kasper, Melissa McDougall, Jan F. Stevens, Robert L. Tanguay and Maret G. Traber Novel function of vitamin E in regulation of zebrafish (Danio rerio) brain lysophospholipids discovered using lipidomics. irst Published on April 8, 2015, doi: 10.1194/jlr.M058941 The Journal of Lipid Research, jlr.M058941.

 

NON PERDERE TEMPO A CERCARE LONTANO, ECCO LA VITAMINA E PIÙ COMPLETA! CLICCA QUI SOTTO

 

arrow

 

 

SI! Voglio VITAMIN E»

 

 

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi tag: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>