Le proprietà antistress
del cioccolato

In 100 grammi di merluzzo ci sono 194 mg di Fosforo rispetto
ai 207 mg contenuti in 100 grammi di cioccolato al latte.
Nel cioccolato si trovano anche altri minerali come: Potassio,
Calcio, Sodio
 e
Ferro
 anche
se il
minerale più presente in assoluto nel cacao è il Magnesio
.
Oltre ad essere un alimento molto gradito da grandi e piccini,
se consumato nelle giuste quantità, il cioccolato è fonte di
sostanze utili alla salute dell’organismo.
Data la varietà delle tipologie in commercio, è bene precisare
che a tutela della qualità del prodotto e delle sue proprietà
nutritive, la Normativa Europea stabilisce che si
può definire cioccolato
 un
prodotto che sia costituito da granelli
di cacao, cacao magro e cacao in polvere, saccarosio
 e burro
di cacao
.
Nel prodotto finito la parte secca complessiva derivante dal
cacao deve essere almeno il 35%, il cacao magro almeno il 14% e
il burro di cacao almeno il 18%.
Ma vediamo quali sono le sue proprietà più preziose:
  • il cioccolato è un buon tonico per il sistema nervoso
    grazie alla presenza di feniletinamina, un antidepressivo
    naturale
    , di metilxantine e di teobromina
    due sostanze simili alla caffeina.
  • Uno studio intrapreso al Neurosciences Institute in San
    Diego, California, ha identificato un gruppo di componenti
    biologicamente attivi nel cioccolato, di cui il principale è
    l’anandamide, che agiscono sul cervello inducendo sensazioni
    di benessere e tranquillità
    .
  • Grazie all’alto contenuto di fosforo è ritenuto utile
    nei periodi di maggiore
    stress mentale
    .
  • Se assunto alcune ore prima dello sport,
    funge da ottimo integratore
    energetico
    , soprattutto perché è in grado di
    mantenere alto il livello di glucosio contenuto nel sangue,
    allontanando il rischio di cali di zucchero durante
    l’allenamento.
  • Cacao e cioccolato fondente rappresentano una ricca
    fonte di polifenoli eflavonoidi,
    potenti antiossidanti
     in
    grado di aiutare a contrastare l’invecchiamento cellulare.
Fonti:
Letenneur L, Proust-Lima C, Le Gouge A, Dartigues J,
Barberger-Gateau P; Am J Epidemiol. 2007 Jun 15;165(12):1364-71
Almoosawi S, Fyfe L, Ho C, Al-Dujaili E.; Br J Nutr. 2009
Oct 13:1-9.
Yokoi K, Konomi A, Otagi M.; Br J Nutr. 2009
Jul;102(2):215-20.
NFI – Centro studi dell’alimentazione – Nutrition Foundation
of Italy 
INRAN – Istituto Nazionale di Ricerca per gli Alimenti e la
Nutrizione

Coral Club
Italia |

contattaci
|
search |

site map
|

faq
|

site tools
|

encyclopedia
|

your account