L’organismo umano è un meccanismo meraviglioso capace di difendere dalle tossine i proprio organi più importanti: il cervello e il cuore.

Le eccedenze di sostanze tossiche sono saggiamente “portate alla discarica” dall’organismo umano, cioè stoccate in tessuti inerti e periferici il cui danneggiamento non comporta una minaccia diretta per la sopravvivenza. Si tratta dei tessuti adiposi, la maggior parte dei quali si trova sottopelle e nello spazio retroperitoneale lungo la colonna vertebrale, generando la tipica pancia per gli uomini e gli accumuli di grasso nel piccolo bacino per le donne, oltre che i depositi salini nell’apparato osteoarticolare e locomotorio.
Con gli anni, iniziando dai quaranta, questo “cimitero” di tossine residue nelle cellule e nelle articolazioni inizia a saturarsi, per cui le tossine passano ad accumularsi in altri organi di maggiore importanza, i quali manifestano gradualmente spiacevoli sintomi.

Le tossine tendono ad accumularsi nel nostro organismo in quest’ordine:

 

  • Inizialmente si depositano negli strati superficiali dell’organismo (pelle, mucose, a partire da quelle del tratto gastrointestinale), quindi nelle mucose delle vie respiratorie superiori e i bronchi.
  • In seguito le tossine tendono a depositarsi nei organi interni: fegato, pancreas, polmoni e ghiandole endocrine.
  • Quindi le tossine iniziano a riversarsi sui tessuti connettivi: sangue, linfa, liquido interstiziale (per cui esso tende ad acquisire una maggiore densità, come quella di un gel). Infine le tossine si accumulano nelle articolazioni, nei muscoli e nelle ossa.

 

TEST. VERIFICATE IL VOSTRO GRADO DI INTOSSICAZIONE

1. Pizzicati la pelle del dorso di una mano per circa dieci secondi, quindi molla la presa. Dopo quanti secondi scompare la piega della pelle? Più di tre secondi?
2. Avverti quasi sempre stanchezza, desolazione, e nessuna voglia di fare?
3. Soffri di inappetenza?
4. Ti capitano spesso episodi di gonfiore addominale dovuto a gas?
5. Soffri di costipazione?
6. Hai spesso acidità?
7. Avverti spesso in bocca un sapore dolciastro, amaro, aspro o salato (negli intervalli fra i pasti)?
8. Avverti di tanto in tanto un senso di pesantezza nel petto?
9. Soffri di dolori agli arti e alle articolazioni?
10. La tua urina ha un aspetto torbido?
11. Le tue feci non galleggiano nel del w.c. ma vanno a fondo?
12. Il tuo indice di massa corporea (IMC) supera 25?
IMC = massa corporea (Kg) / statura (m2) Per calcolare il tuo indice dividi il tuo peso espresso in kg per la vostra altezza espressa in metri elevata al quadrato. Esempio: IMC = 68 kg : (1,72 x 1,72) = 23. Un risultato compreso tra 19 e 25 è ritenuto nella norma. Se è inferiore di 19 indica sottopeso. Se è compreso tra 25 e 30 indica sovrappeso, tra 30 e 40 obesità, oltre 40 obesità grave.
13. Hai delle otturazioni in amalgama?
Lavori a stretto contatto con sostanze nocive come amianto o pesticidi?

RISULTATO
Se ti sei riconosciuto anche in un solo sintomo tra i sopraelencati vuol dire che hai già accumulato tossine oltre la norma tollerabile e che esse hanno già iniziato la loro azione distruttiva!

 

Ricordati di rilasciare qui sotto il tuo commento e se hai un amico a cui potrebbe tornare utile questo argomento, ti prego di condividerlo con lui, questo mi permetterà di continuare a creare altri contenuti di valore.

 

NON CERCARE LONTANO, ECCO IL MIO PERCORSO DI DEPURAZIONE COMPLETO DELL’ORGANISMO!

 

arrow

 

SI! Voglio Depurarmi»

 

 

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi tag: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>